Inceneritore in Val di Sangro, il caso è chiuso

ott 6 2017

Questa mattina è stata ufficialmente archiviata la pratica da parte del servizio di valutazione ambientale della Regione Abruzzo. Ci vogliono oltre due anni per chiudere la vicenda di Brecciaio,il progetto del pirogassificatore di rifiuti proposto il 26 agosto 2015 dalla proponente Marcantonio Sas, trova finalmente pace, nessun altra proroga, cosi come avevano chiesto, poco più di una settimana fa, nella loro diffida, i rappresentanti di comitati e associazioni. Fondamentale oltre alle pressioni di cittadini,associazioni e amministrazioni comunali la richiesta esplicita da parte del Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca difatti nella nota inviata ieri al servizio di valutazione, chiede di procedere senza indugi all’archiviazione così come nei termini di legge.

Avevamo ragione noi, le nostre paure e diffidenze verso il progetto erano fondate, inoltre, i novanta giorni concessi a luglio sono illegittimi ancor di più, un eventuale ulteriore proroga.

Alla fine si chiude con una nota e l’ulteriore rinuncia dell’azienda proponente, inviata in data odierna.

E’ stata una protesta partita dal basso, fatta da tanti cittadini che personalmente, in qualità di coordinatore del Comitato Popolare No Inceneritore vorrei ringraziare uno per uno, ma per ovvi motivi è difficile. Faccio solo alcuni ringraziamenti doverosi per il lavoro svolto in questi due anni. In particolare il ringraziamento va a tutti i ragazzi del Comitato No Inceneritore in Val di Sangro amici autentici e collaboratori eccezionali senza di loro nulla sarebbe stato possibile,  i cittadini di Sant’Eusanio del Sangro e il Sindaco Raffaele Verratti che sono stati sempre vicini, oltre a tutti i cittadini e amministrazioni della zona valliva, va ringraziato anche il Sindaco di Perano anch’egli una spalla a cui abbiamo chiesto diverse volte consiglio. Un ringraziamento va anche alla direzione della Riserva WWF Oasi di Serranella, luogo in questi due anni dove abbiamo organizzato decine di eventi per sensibilizzare ad una sempre più proficua raccolta differenziata e dire NO al pirogassificatore di rifiuti, l’ultima volta,il 12 novembre scorso con ospiti Mario Mazzocca e Felice Vitullo di Isde Chieti.

Tra le associazioni come non nominare e ringraziare per l’enorme lavoro tecnico  Fabrizia Arduini e il WWF Zona Frentana e Costa Teatina, per la  grinta nell’accendere l’iniziale discussione e darne valore mediatico  Alessandro Lanci e Nuovo Senso Civico, per l’impegno nell’ultimo periodo i ragazzi di Noimessidaparte associazione nata proprio dalla sensibilizzazione dovuta alla problematica dell’inceneritore.

Infine l’ultimo ringraziamento va all’Istituto Abruzzese per le Aree Protette e personalmente all’amico Andrea Rosario Natale, colonna portante di tutta la battaglia l’unico che sicuramente non ha mai dubitato nemmeno un istante che se si voleva si poteva. Questa battaglia di certo non sarà l’ultima contro un progetto inutile e dannoso per la salute, rappresenta però un passo in più nella conquista di un mondo migliore all’insegna dell’ambiente e dell’ecosostenibilità.

Marco Severo

Presidente Noimessidaparte-Aps

Cord. Comitato No Inceneritore in Val di Sangro

URL breve: http://piazzadelvasto.it/?p=69801

Scritto da il ott 6 2017. Registrato sotto OPINIONI-LETTERE. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati

300x250 ad code [Inner pages]

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google
120x600 ad code [Inner pages]
Eikon